Rubriche

Home               Inizia qui               Leggendo con brio               Emozioni in corso               Parole senza tempo

mercoledì 27 dicembre 2017

Lethe e Mnemosyne - Arcana, indissolubile sorellanza

C'è stato un tempo nel quale la parola modulata nel canto e nella recitazione era investita di un valore quasi sacrale, nel quale ad essa si affidava il compito vitale di conservare e di trasmettere l'intera cultura di un popolo. Quando ancora non erano gli occhi, bensì le orecchie il canale privilegiato attraverso cui passava la conoscenza, erano i miti (dal greco mythoi, "racconti" appunto) a incuriosire e incantare le menti di quanti li sentivano declamare...continua su Wall Street International Magazine

sabato 9 dicembre 2017

Che fine ha fatto il cavallo di Troia?

Vaso greco, Cerveteri (Roma), 560 a.C.
Qualche settimana fa è rimbalzata un po' ovunque la notizia di una pubblicazione a dir poco curiosa. Di fatto, la tesi dell'autore, l'archeologo navale Francesco Tiboni, circolava da tempo tra gli studiosi, ma solo pochi mesi fa è stata data alle stampe.

lunedì 27 novembre 2017

Iliade VI: Diomede e Glauco - La sacralità di un legame vitale contro gli orrori della guerra

Divampa la lotta nella piana di Troia. I guerrieri si scagliano furiosi gli uni addosso agli altri, instancabili incrociano le aste di bronzo nella mischia sanguinosa, ma è impari l'esito degli scontri e in un susseguirsi di rapidi duelli i Troiani cadono uno dopo l'altro sotto i colpi dei più valenti campioni degli Achei. Aiace è il primo ad avere la meglio sul suo avversario, poi Diomede con grida possenti... continua su Wall Street International Magazine

sabato 4 novembre 2017

Parole, parole e parole: soltanto parole?

Corrispondenze, di Laura Torresani

"Perciò che tra tutte le cose acconce a commuovere gli umani animi, che liberi sono, è grande la forza delle umane parole".

venerdì 27 ottobre 2017

Che cosa dobbiamo fare dei morti? - Strategie di confronto con il grande tabù

A noi occidentali del XXI secolo l'etimologia di tutto il lessico legato al "pianto" sembra rivelare qualcosa di oscuro e inafferrabile; il verbo latino plango - da cui esso deriva - aveva, infatti, il significato originario di "battere", "colpire" e poteva riferirsi al gesto di far risuonare uno strumento a percussione come anche al tipico rumore prodotto da un panno svolazzante scosso dal vento... continua su Wall Street International Magazine

sabato 14 ottobre 2017

Istantanee dalle vacanze

I giochi in oratorio appena finite le scuole...i cappellini con i colori delle squadre, le sfide, i balletti e le canzoni, che a sentirle adesso mettono già nostalgia e fanno venire il groppo alla gola...

sabato 7 ottobre 2017

Quando la tua migliore amica è...una capra


Le prime capre in carne e ossa di cui abbia qualche ricordo sono quelle a cui con grande entusiasmo e soddisfazione davo da mangiare in uno dei parchi della mia città nei primissimi anni della mia infanzia.

mercoledì 27 settembre 2017

Apologia della dimenticanza - Alle radici di un antagonismo secolare

Nell'affascinante (e altrettanto complessa) costruzione filosofica del grande Platone, all'anima - di natura divina e, dunque, come ogni divinità, immortale - viene riconosciuta una condizione del tutto particolare: nel corso della sua esistenza "prenatale" nell'Iperuranio delle Idee essa ha, infatti, il privilegio di poter contemplare e conoscere il Vero e il Bello nella loro assoluta perfezione... continua su Wall Street International Magazine

venerdì 22 settembre 2017

L'aria che si respira

 
No, questa non è un'immagine di repertorio; l'ha scattata il mese scorso un'amica originaria della nostra splendida Sicilia, un'amica che ogni estate torna nella sua amata terra ed è così speciale da avermi mostrato la fotografia dicendomi di averla scattata pensando a me!

domenica 27 agosto 2017

Tra xenofobìa e filoxenìa - I percorsi sorprendenti delle lingue

Chiunque abbia a che fare con una lingua straniera, sa bene cosa significhi doversi a volte confrontare con parole che paiono “intraducibili” e che, per essere adeguatamente abbracciate nella loro complessità, richiederebbero uno studio attento di tutto il lessico di tale lingua, oltre che un adeguato approfondimento nel campo della linguistica comparata... continua su Wall Street International Magazine

sabato 5 agosto 2017

In gita con i bambini

Signor Fredricksen: "Avanti Russel! Ti vuoi sbrigare!"
Russel: "Sono stanco...e mi fa male il ginocchio..."
Signor Fredricksen: "Quale ginocchio?"
Russel: "Volevo dire il gomito...e poi mi scappa, devo andare in bagno..."
Signor Fredricksen: "Ti ho chiesto se ti scappava 5 minuti fa!"
Russel: "Beh...non mi scappava prima...non voglio più camminare...ci fermiamo?"
Signor Fredricksen: "Oh per l'amor del cielo, va tra i cespugli e fa quel che devi fare!"

lunedì 31 luglio 2017

Ne ha fatta di strada...

...questo mio progetto da quando tanti anni fa decisi di frequentare quel seminario sulla violenza nel mondo greco...prese forma durante quelle lezioni l'idea di rileggere l'Antigone e l'Elettra (cui avevo già dedicato la mia tesi di laurea) inseguendo il nuovo filo rosso della memoria...

sabato 8 luglio 2017

La camera azzurra

Georges Simenon
Non avrebbe mai immaginato Tony che quel giorno si sarebbe incontrato con Andrée per l'ultima volta, che per l'ultima volta avrebbe varcato la soglia di quella camera nella quale il sole estivo del tardo pomeriggio faceva irruzione accendendone le pareti azzurre...un azzurro a lui così familiare, lo stesso della liscivia che sua madre adoperava per lavare i panni quando era bambino...un azzurro così rassicurante, anche se in quella stanza d'albergo di rassicurante in realtà non era mai successo nulla.

venerdì 16 giugno 2017

Brutti e cattivi!

I bambini lo sanno bene...non c'è fiaba che si rispetti che non annoveri tra i suoi personaggi almeno una figura spaventosa...un lupo famelico, un orco altrettanto ingordo, una perfida strega, una sorellastra maligna e invidiosa...

sabato 22 aprile 2017

Tradizione: i fili della vita

Corrispondenze, di Laura Torresani
 
«Mi raccomando, mentre studiate, leggete e ripetete sempre ad alta voce. Solo così potete memorizzare i contenuti che state imparando».

venerdì 17 marzo 2017

Un anno di...Segnali

Era il febbraio del 2016 quando questo mio diario in rete si affacciava timidamente al magico universo del web...da allora, tra tautogrammi e recensioni, incursioni nell'antico e viaggi nell'anima, sono trascorsi più di dodici mesi...e a pensarci bene, fa un certo effetto!

sabato 4 marzo 2017

Di memoria e verità, o della non-omissione

"Mio padre è stato ucciso a sangue freddo e i suoi assassini sono scappati. Non riesco a darmi pace perché è stato un atto di violenza gratuita compiuto per pura sete di sangue: è la prima volta che la mia famiglia e io siamo stati costretti a vivere così da vicino, e direttamente, l'orrore della violenza nel nostro paese...

sabato 18 febbraio 2017

Lethe e Mnemosyne, inseparabili divinità

Acque del fiume Lethe,
Thomas Benjamin Kennington
Racconta Pausania che in Beozia, presso la città di Lebadea, sorgeva uno dei numerosissimi santuari di consultazione oracolare che era possibile incontrare in ogni parte del mondo greco.

venerdì 10 febbraio 2017

sabato 4 febbraio 2017

Declinazioni del femminile, tra luci e ombre

Per puro caso mi ritrovai a leggere questo libro durante la stesura del mio saggio; un libro tutto al femminile che mi rimase particolarmente impresso, non solo perché segnò il mio debutto nello storico gruppo di lettura di cui già tante volte vi ho parlato, ma soprattutto perché proprio in quel periodo era di donne che mi stavo occupando...

venerdì 27 gennaio 2017

Quale memoria?

Un giorno di molti (moltissimi!) anni fa, fui invitata a cena a casa di un'amica insieme ad altri ragazzi della compagnia. La serata trascorse tranquilla e piacevole tra chiacchiere, confidenze e risate...finché non arrivò a salutarci il padre della nostra ospite...

venerdì 20 gennaio 2017